No alla moda a tutti i costi

No alla moda a tutti i costi. In questa campagna,abbiamo fatto capire chiaramente che, a livello europeo, scarseggiano le leggi per regolamentare le decisioni sulla catena delle forniture dei rivenditori delle multinazionali.

Per la prima volta, WeMove Europe ha adottato la strategia di concentrarsi sul convincere i rivenditori stessi, piuttosto che le istituzioni europee. Così, nel 2018, noi di WeMove Europe abbiamo dato un impulso alla nostra campagna per chiedere che due dei principali brand europei dell’abbigliamento, Zara e H&M, cambiassero le loro abitudini. Poi abbiamo aggiunto all’elenco Mango, ASOS, Marks & Spencer, Primark e Tesco.

La campagna era incentrata sull’approvvigionamento non etico della viscosa, un tessuto spesso impiegato da queste aziende produttrici di capi di abbigliamento. I giganti della moda utilizzano il tessuto proveniente da produttori in Asia che sversano direttamente nei fiumi e nei torrenti le tossiche acque reflue delle loro fabbriche, portando così a gravi problemi di salute per i lavoratori e le persone che abitano nei dintorni.

Abbiamo messo in piedi una straordinaria collaborazione con la Changing Markets Foundation, attingendo alla loro esperienza in materia di politiche per sviluppare una campagna dei cittadini rivolta alle multinazionali, chiedendo un cambiamento.

Oltre 300.000 persone hanno firmato la petizione denominata “I segreti inquinanti dei giganti della moda”. Poi, abbiamo fatto crescere la campagna con metodi innovativi, sviluppando nuovi strumenti di coinvolgimento digitale, fra cui quiz e negozi fittizi. Abbiamo anche fatto salire le pressioni consegnando in contesti di alto profilo la nostra petizione, in particolare a settembre del 2017 durante la settimana della moda di Londra e Madrid.

Dopo 9 mesi di campagne, Zara e H&M hanno accettato di entrare a far parte della Changing Market’s Roadmap, una strategia che fornisce delle linee guida ai brand e ai rivenditori per rendere meno inquinante la produzione di viscosa e altre fibre di modal. Anche altri brand hanno seguito questo esempio, fra cui ASOS, Marks & Spencer, Tesco e C&A.

Ti potrebbe piacere

Tutti gli articoli