Aggiornamento di WeMove Europe: Avversità e speranza

Community Update - Hardship and Hope

A settembre ho chiesto a questa comunità, fatta di un milione di persone, di rispondere a un sondaggio.[1] Sono arrivate decine di migliaia di risposte.

Queste sono le cose che ho letto:

Molte persone sono in difficoltà. Circa un terzo dei membri di questa comunità, in Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Paesi Bassi, non sanno come faranno a pagare le bollette questo inverno. In Spagna e in Polonia, sono la metà delle persone che hanno risposto.

“Per una pensionata che percepisce un’indennità bassa come me è una situazione terribile: non si sa se avremo soldi a sufficienza per sopravvivere”. - Małgorzata, Polonia

“Il costo della vita è davvero alle stelle qui e per i giovani è doppiamente difficile”. - Arisleida, Spagna

Sebbene molti di noi siano in difficoltà, nei vostri messaggi emerge tantissima speranza. La speranza di rendersi conto che non siamo soli, che apparteniamo a un’enorme comunità di persone che chiedono interventi immediati.

“Impegniamoci insieme per concretizzare questa transizione energetica, senza causare sofferenza alle persone”. - Patricia, Paesi Bassi

Le parole di Patricia sono il riassunto delle vostre voci: nei prossimi mesi, nessuno dovrà stare al freddo. Dobbiamo tutti avere i mezzi per assicurarci il diritto ai beni essenziali, quali riscaldamento, cibo e casa. Come dice Luis dal Regno Unito:

“I prezzi energetici accessibili dovrebbero essere un diritto”.

Dalle vostre risposte, emerge anche l’importanza della progettazione a lungo termine, e di quanto sia cruciale sfruttare questa situazione per cambiare il sistema. Ciò significa sostenere le persone affinché possano consumare meno energia e investire nelle rinnovabili, per lasciare i combustibili fossili al loro posto, ovvero nel sottosuolo. Questo, in parte, sta già avvenendo, e il settore dei combustibili fossili sta lottando duramente per mantenere in piedi il vecchio sistema. Dobbiamo lasciarli fuori dalle nostre porte, come afferma Françoise dai Paesi Bassi:

“Serve agire per il cambiamento climatico. Lasciare i combustibili fossili nel sottosuolo. Dare importanza a ogni singola persona. Solidarietà. Senza lavorare per favorire le grandi multinazionali, ma impegnandosi per le persone”.

Infine, molti di voi hanno proposto tantissime idee su come cambiare la situazione attuale in Europa:

  • Costringere i proprietari a coibentare gli immobili e se si rifiutano di farlo allora dovrebbero ridurre gli affitti
  • Azzerare l’IVA sui beni primari e sugli alimenti
  • Costringere chi si approfitta della crisi di pagare per il costo della vita crescente attraverso una tassa sugli extra-profitti[2]
  • Tenere separati il prezzo dell’elettricità dal prezzo del gas[3]
  • Creare un fondo speciale per la produzione e l’uso di energia rinnovabile locale
  • Impedire agli azionisti delle aziende energetiche di continuare a incassare i profitti
  • Supportare i lavori di ristrutturazione e coibentazione delle abitazioni
  • Favorire una transizione energetica rapida e decentralizzata, senza centrali nucleari o a gas

La buona notizia è che molte di queste idee possono trasformarsi in realtà, se lottiamo insieme per raggiungere questi obiettivi. Questa crisi mette in discussione molte delle nostre convinzioni su chi detiene davvero il potere in Europa. Questa è la nostra possibilità di sfidare il potere incontrollato delle multinazionali e chiedere di fare meglio in nome delle persone e del pianeta.

Ricorda, questi sono i momenti in cui diamo il meglio di noi, e più siamo a lottare, più saremo forti.[4]

Con determinazione,

Laura (Bruxelles), Anne (Berlino), Manuel (Lanciano) e tutto il team di WeMove Europe

Riferimenti:
[1] Il sondaggio è stato inviato a tutta la nostra comunità di 1,1 milioni di persone, e abbiamo ricevuto 24.668 risposte in 7 lingue. Le domande riguardavano 2 aspetti: la situazione attuale delle persone di fronte al costo della vita e ciò che si aspettano dall’Europa.
[2] La tassa sugli extra-profitti è pensata per gli enormi guadagni che in questo momento favoriscono le aziende energetiche.
[3] Una delle ragioni per cui i prezzi sono così alti è che i prezzi dell’energia sono legati ai prezzi del gas, ora alle stelle. Questo sistema è ridicolo e adesso può cambiare.
[4] Cosa significa “forti”? Spesso la nostra forza parte con una petizione, che serve per farci capire quante persone hanno a cuore la questione e ci aiuta a ottenere degli incontri con i responsabili delle decisioni. A volte è sufficiente per vincere una campagna, ma spesso per vincere facciamo molto di più. Insieme a tantissime persone della nostra comunità, contattiamo in massa i responsabili delle decisioni tramite i social media, oppure organizziamo un incontro per convincerli, acquistiamo inserzioni pubblicitarie efficaci nei media, oppure condividiamo le informazioni sulle azioni in corso, per spargere la voce e portare più persone nella comunità di WeMove Europe.

Ti potrebbe piacere

Attiviste che manifestano contro la violenza di genere
December 11, 2023Campaign Update

Una grande mobilizzazione femminista ed europea

Qualche giorno fa, con grande coraggio, Marta Asensio ha raccontato ai politici europei la sua storia da sopravvissuta alla violenza, dopo essere stata drogata e abusata. [1] Il suo discorso ha commosso tutti i presenti...

In sottofondo persona in giacca  e cravatta che corre con una valigia piena di soldi, in primo piano la coppa del mondo
October 5, 2023Community update

Dolce amara la risposta allo scandalo sul Qatar

Inizio ottobre il Parlamento europeo ha finalmente approvato alcuni importanti cambiamenti dopo lo scandalo di corruzione Qatargate. [1] Queste riforme costringeranno i politici europei a essere più trasparenti in fatto di risorse e incontri con...

Aggiornamenti