Come ci finanziamo

La nascita del nostro movimento, nel settembre 2015, è stata possibile grazie al generoso aiuto ricevuto da Campact.de, organizzazione “sorella” di WeMove in Germania. Pur non coprendo in alcun modo i costi annuali totali, i doni ricevuti all’epoca sono stati sufficienti a coprire le spese degli anni successivi: siamo riusciti a distribuirli su un piano finanziario triennale in modo da garantirci la stabilità necessaria a svolgere il nostro lavoro in modo da diventare pienamente indipendenti. Nel momento in cui scriviamo questo rapporto - estate 2017 - possiamo dire che grazie all’incredibile generosità della comunità di WeMove circa il 40% delle nostre spese oggi sono coperte da doni dei nostri membri.

Raggiungere l’indipendenza economica e la stabilità sono obiettivi primari per organizzazioni come WeMove, considerando che molte delle campagne che avviamo mettono in questione governi, multinazionali, istituzioni, etc. Con il finanziamento di migliaia dei nostri membri riusciremo a raggiungere l'indipendenza e la stabilità finanziaria di cui abbiamo bisogno per continuare il nostro lavoro per molti anni ancora.

A sostenere WeMove in questa fase di ricerca di stabilità sono stati: l’European Climate Foundation, la Fondazione Charles-Leopold Mayer, l’Open Society Foundation per l’Europa e diversi privati, tra cui Henry Tinsley. Le risorse iniziali, purtroppo, non dureranno in eterno: prevediamo, infatti, che questi si esauriranno entro la fine del 2018: è per questo motivo stiamo accrescendo i nostri sforzi nella raccolta fondi concentrandosi sulle donazioni da parte dei nostri membri.

Il denaro che raccogliamo è destinato agli obiettivi generali di WeMove e questo ci permette di lavorare con massima flessibilità e stabilità. Le donazioni regolari mensili che riceviamo dai nostri membri vanno direttamente a coprire le spese delle campagne: i costi per la realizzazione, per i materiali e per tutto quello che è necessario per rendere le nostre campagne efficaci.

Ci spieghiamo meglio: WeMove lavora in sei lingue diverse - che presto saranno 7 - e lo sforzo per tradurre i contenuti in tutte le lingue è notevole. Siamo, inoltre, molto attenti alle questioni legate alla privacy, soprattutto quando si tratta di dati importanti come quelli con i quali abbiamo a che fare: per questo ricorriamo a strumenti, applicazioni e server specifici localizzati in Europa, quindi sottoposti a severe leggi sulla privacy. Il modo più semplice per avere strumenti facili da usare e a basso costo sarebbe, infatti, quello di affidarsi ad aziende che hanno i loro server negli Usa ma, in termini di privacy si tratterebbe di un grosso rischio.

Per questo il nostro team tecnico lavora per rendere agili gli strumenti che abbiamo scelto e, allo stesso tempo, sicuri per avere una protezione totale sul piano della sicurezza e della protezione dei dati online.

Nei casi in cui raccogliamo fondi per una campagna, ma la cifra raccolta non è sufficiente, informiamo chi ha donato passo a passo, circa gli esiti dell’avvio o meno della campagna; in ogni caso, chi si ti trovasse a destinare una donazione per una campagna che non riesce a partire, ha sempre la possibilità di chiederci un rimborso.

Se stai facendo una donazione per una campagna specifica, i tuoi soldi andranno direttamente a coprire le spese necessarie a sostenerla: dai cartelloni per promuoverla, ai costi di viaggio e generali di chi ci lavora, fino alle spese per gestirla sul piano della comunicazione tecnologica. Se destini la tua donazione a una azione specifica relativa a una campagna, questo denaro andrà utilizzato in quella campagna: per esempio ci consente di portare avanti azioni come comprare un’inserzione pubblicitaria su un giornale; oppure, ancora, aiutare i pompieri spagnoli, accusati perché salvano vite umane in mare, a incontrare a Bruxelles il Commissario all’immigrazione.

Nel caso in cui, invece, le donazioni fossero superiori alle spese per coprire una specifica strategia, il denaro così raccolto viene riversato sui costi generali della campagna in questione. I nostri bilanci certificati saranno presto disponibili online. Stiamo preparando quelli relativi al 2016.

Che tu abbia fatto una donazione per una campagna specifica o per una strategia relativa a una campagna, oppure che tu abbia predisposto una donazione mensile per la nostra organizzazione, verrai informato sulle destinazioni del denaro che hai scelto di donarci. Mandiamo quasi sempre questa informazione via e-mail. Qualsiasi domanda volessi farci, siamo a disposizione, scrivici a donation@wemove.eu.

Di solito i soldi eccedenti destinati a una campagna vengono reindirizzati a campagne con scopi simili. Quando ciò non è possibile, il denaro viene speso per sviluppare ulteriori strategie tecnologiche o fare ricerche per campagne da avviare nell’immediato futuro.

Sin dalle origini di Wemove abbiamo destinato fondi a organizzazioni e movimenti. Ad esempio, contro il divieto di aborto da parte del governo di ultradestra in Polonia, abbiamo raccolto 16.000 € da destinare a gruppi di donne polacche attive sul fronte dei diritti delle donne. Per dare sostegno alla situazione dei tanti rifugiati bloccati sulle coste greche e serbe, stretti nella morsa dell’inverno gelido, costretti a condizioni disumane, la nostra comunità ha raccolto 70.000 € da destinare alle organizzazioni che lavorano sul territorio e che hanno permesso a tanti di sopravvivere all’inverno. Speriamo di essere in grado anche in futuro di compiere azioni simili.

Attraverso queste due incredibili esperienze, ci siamo accorti che circa il 5% del denaro raccolto è servito per spese amministrative (costi bancari, pagamenti attraverso carte di credito, etc.) di cui WeMove si è fatta carico pur di far arrivare l’intero ricavato alle organizzazioni. Abbiamo così stabilito che in futuro destineremo ai beneficiari il 95% dei fondi raccolti, mentre il 5% lo useremo per coprire i costi di amministrazione.

Noi a WeMove andiamo molto fieri degli elevati standard di sicurezza che utilizziamo per proteggere i dati, specie se si tratta dei dati inseriti per le donazioni.

Usiamo il protocollo di sicurezza SSL a 128 bit per rendere sicure le tue donazioni, lo stesso di cui si servono le banche. Tutti i dati inseriti sono criptati e nessuno può leggerli. Lo stesso sistema in cui ricorriamo per le donazioni è usato anche per le firme e per la compilazione dei sondaggi.

Per le donazioni che avvengono attraverso la carta di credito usiamo Stripe, fornitore di servizi di sicurezza per le transazioni bancarie. Ricorriamo a CiviCRM per le donazioni attraverso operazioni di bonifico o addebito diretto. Diamo anche la possibilità di usare PayPal e in quel caso la transazione viene gestita e protetta dal sistema di controllo del sito PayPal. Ci teniamo a informare coloro che vogliono fare donazioni che i costi per le transazioni a debito diretto o con diretto trasferimento di denaro verso il nostro conto bancario sono molto più basse rispetto a quelle effettuate con carta di credito o attraverso PayPal.

Puoi cancellare una donazione regolare in qualunque momento. È sufficiente inviare un’e-mail a donation@wemove.eu e in pochi giorni lavorativi ci occuperemo della tua richiesta. Se dovessi fare un errore durante il processo di donazione, sia che si tratti di donazioni regolari o singole, siamo in grado di rimborsarti per l’intera somma entro 3 mesi da quando hai versato la cifra. Basta mandare un’e-mail a donations@wemove.eu e in pochi giorni lavorativi avvieremo il procedimento per il rimborso.

È possibile modificare le donazioni regolari in qualsiasi momento, sia che si tratti di aumentare o diminuire l’importo. Per donazioni singole ti chiediamo di scriverci entro tre giorni e informarci su qualsiasi variazione volessi fare. Scrivici a donation@wemove.eu. Per rimborsi e annullamenti fai riferimento a quanto specificato al punto sopra..

WeMove Europe SCE mbH è registrata in Germania presso la Corte Distrettuale di Charlottenburg con il numero GnR 777 B. La sede legale corrisponde all’indirizzo: Planufer 91, 10967 Berlino, Germania.

SCE significa per Società cooperativa europea. WeMove è una Cooperativa Europea regolarmente registrata. Questa figura giuridica consente di realizzare transazioni e attività transnazionali ed è necessaria per intraprendere azioni che coinvolgano cittadini di vari paesi dell’Unione europea. WeMove SCE è registrata in Germania perché è necessario che la sede fisica sia in un paese Ue e questo processo in Germania è più semplice che non in altri paesi, ma lo status e lo spirito della nostra comunità è a tutti gli effetti paneuropeo.

Per ulteriori informazioni sulle Società Cooperative europee: https://ec.europa.eu/growth/sectors/social-economy/cooperatives/european...

Il lavoro di WeMove SCE viene verificato da “Prüfungsverband deutscher Konsum- und Dienstleistungsgenossenschaften”. Presto saranno disponibili on line le verifiche di tutti i conti.

La responsabilità finanziaria di WeMove spetta al Direttore Esecutivo e al Consiglio d’Amministrazione. Attualmente il direttore esecutivo ad interim è Christoph Bautz. I membri del Board sono Blanche Shackleton (Gran Bretagna), Alberto Alemanno (Italia) e Christoph Bautz (Germania).

Importante: WeMove SCE non nasce come ente di beneficenza e quindi non rilasciamo ricevute per le donazioni. Così facendo possiamo tenere bassi i costi amministrativi e garantirci una certa autonomia politica. Molto spesso, in Germania e in altri paesi, gli enti che fanno beneficenza sono sottoposti a restrizioni notevoli che sarebbero ancora maggiori nel caso di un’attività come la nostra che spesso contrasta gli interessi politici generali o di grandi multinazionali.

Lo stipendio dei membri dello staff di WeMove varia a seconda di molti criteri come gli anni di esperienza, il ruolo nell’organizzazione, il livello degli stipendi generici e il costo della vita nel paese in cui la persona vive. Vogliamo usare bene il denaro che riceviamo dalle donazioni, ma vorremmo anche assicurare un minimo salariale equo alle persone che lavorano per noi, mantenendo un equilibrio tra gli obiettivi da raggiungere e le aspettative salariali. Ci basiamo anche sugli standard dei compensi delle altre ONG. Il Direttore Esecutivo di WeMove riceve un compenso pari a quello di un insegnante qualificato impiegato in una scuola pubblica tedesca (“TVöD 15/4”), circa €68.000 lordi totali.